L'Italia si desta?

Just another WordPress.com weblog

Archive for the ‘casta’ Category

I costi della Casta aumentano ancora

Posted by Fabio su settembre 24, 2007

Stella & Rizzo hanno appena pubblicato sul Corriere un’articolo in cui denunciano l’approvazione del nuovo bilancio triennale della camera.

Lascio i dettagli alla lettura dell’articolo, come al solito accurato e circonstanziato.

In sintesi i costi della camera tra l’anno scorso e i prossimi 2 anni aono già aumentati ed aumenteranno del 9,2% e cioè di 92 milioni di Euro. Perché? non ci sono ragioni. Arroganza del potere. Grillo sarà anche populista e qualunquista ma VAFFANCULO, eh perbacco, lo dico anch’io

Posted in casta, costi, furti, governo, grillo, italia, La Casta, politica | Leave a Comment »

E va beh diciamo qualcosa su Grillo

Posted by Fabio su settembre 18, 2007

Sono ormai passati 10 giorni dal V-day e il putiferio suscitato è massimo. Tanto che primo ministro, ministri, segretari e sottosegretari vari si sono sentiti pressati e hanno dovuto prendere una posizione.

Alcune considerazioni:

  • Le proposte di Grillo. Nel merito, le “contro-misure” proposte da Grillo (eliminare i partiti, limitare a due legislature l’eleggibilità dei parlamentari, fuori dal parlamento chi ha una condanna in giudicato) mi sembrano velleitarie e poco risolutive. Risolutive? Ma rispetto a cosa?
  • Lo spirito del V-day. Esatto… per risolvere cosa? Lo spirito del V-day, di cui ho ospitato in questo blog la locandina, mi sembrava fosse, molto semplicemente: “FACCIAMOCI SENTIRE!!!!”. Il metodo per farlo: “Raccogliamoci in piazza e mandiamoli tutti affanculo”.
    Se questo era lo scopo mi pare dunque pienamente raggiunto. Essere invece propositivi – e quindi proporre una soluzione – non mi pare rientrasse nello spirito (e nelle possibilità) della cosa.
  • La contraddizione. Così Grillo è entrato in contraddizione, ha urlato e fatto urlare “vaffanculo” e poi, continuando a sostenere di essere solo un comico (p.es. quando prende per il culo Mastella, un ministro, che gli risponde via blog) ha invece fatto il politico, ha cioè fatto proposte vagamente costruttive e necessariamente demagogiche e velleitarie.
  • I commentatori ufficiali. Di qui gli stizziti commenti di tanti giornalisti e politici che, rilevando più o meno consciamente questa contraddizione, hanno in larga parte stigmatizzato Grillo e il suo V-day
  • In sintesi. Ci siamo rotti della Casta e chiunque (da Stella&Rizzo a Grillo) ci aiuti ad urlarlo in faccia a ‘sta banda di ladroni ben venga. A furia di urli e denunce capiranno di dover far qualcosa.
    Se, invece, si vuole essere propositivi benissimo. Ma si facciano le cose sul serio, si costruisca qualcosa che faccia proposte a tutto tondo, che abbia una visione di come si vuol vedere evolvere la società di questo paese. Non ci si limiti a tirar fuori due ideuzze mal congegnate e, francamente, inutili

Posted in blog, casta, governo, grillo, politica | 2 Comments »

Rizzo e Stella in videochat

Posted by Fabio su luglio 26, 2007

Oggi alle 16 su corriere.it la videochat con i due autori de La Casta. Chiunque può registrarsi per fare domande. Purtroppo non faccia in tempo, me la guarderò in differita.

Posted in casta, video | Leave a Comment »

La Casta in Calabria

Posted by Fabio su luglio 20, 2007

L’inchiesta del PM di Catanzaro De Magistris ha fatto emergere che….

“….. in questo momento in Calabria i due grossi business sono il traffico della droga e i finanziamenti pubblici e le erogazioni pubbliche. Mentre per quanto riguarda la droga si tratta di un settore che è appannaggio della criminalità organizzata, come dire, di tipo tradizionale, se invece parliamo di finanziamenti ed erogazioni pubbliche c’è una nuova forma di criminalità organizzata, la criminalità organizzata dei colletti bianchi, cioè formata da pezzi importanti delle istituzioni, della politica, delle professioni, del mondo finanziario, dell’impresa”

I nostri politici ne hanno parlato solo per dichiarare l’estraneità di Prodi, iscritto nel registro degli indagati. Nessuno che abbia invece sottolineato come l’attuale giunta regionale e la rappresentanza politica calabrese siano totalmente sputtanate e quindi da mandare quantomeno a casa.

Certo, tutti sono coinvolti, tutti ci stanno mangiando. Forse 10 giorni di gogna (vera non mediatica) da Villa San Giovanni a Lagonegro farebbe bene a molti 

Posted in casta, furti, italia, politica | 1 Comment »

La Casta non fa comodo solo ai politici

Posted by Fabio su luglio 19, 2007

L’amarezza che esprimevo nel mio primo post non fa che essere corroborata giorno per giorno. E’ l’amarezza che nasce dalla continua constatazione che il sistema perverso della Casta dei politici in realtà si appoggia sul binomio potere-consenso: chi acquisisce potere lo mantiene elargendo benefici ad alcune classi di cittadini, i quali poi votano il politico che li ha proditoriamente benificati. A discapito della stra-grande maggioranza degli altri italiani.

Alcuni esempi pizzicati qua e là dai blog:

Motorizzazione e meccanici: la burocrazia e l’inneficienza degli impiegati statali innescano vantaggi per i meccanici i quali, solo in questo caso, non azzannano lo stato che li riempie di tasse

Casta siciliana e forestali: il segretario regionale Rappa di Rifondazione Comunista si scaglia giustamente contro i politici locali e nazionali che si riempiono di priveligi e chiosa: “in realta’, non c’e’ una reale volonta’ di tagliare i costi del Parlamento ne’ consenso diffuso sulla riforma elettorale. Quindi, chiediamo ai deputati di smetterla di perdere tempo in sterili e poco onorevoli riunioni in commissione e di dedicarsi, piuttosto, alle vere priorita’ dell’isola, a cominciare dalle risposte da dare ai forestali che oggi hanno manifestato a Palermo”.  Ma porco Giuda!!!!!! Cos’hanno da protestare i forestali in sicilia che sono in numero di 1 ogni 12 ettari contro 1 ogni 7000 ettari in Friuli e 1 ogni 4253 in Abruzzo?!?!

Alitalia e Sindacati: a chi ha sempre fatto comodo non-gestire la crisi Alitalia (leggi non-venderla)? Ai politici da una parte, naturalmente, che potevano così come minimo piazzare serie infinite di trombati e ai sindacati dall’altra che con la scusa di difendere i posti di lavoro conservavano il proprio potere. E i cittadini? Pagano una fortuna per andare da Milano a Roma e tra poco rimarranno senza una compagnia di bandiera. E i dipendenti dell’Alitalia tutti a casa. Bene, bravi tutti.

Sindacati e pensioni: in generale i sindacati non rappresentano più veramente nessuno, men che meno i giovani. Rappresentano loro stessi (politici trombati o dipendenti pubblici baby pensionati) e i loro mandanti, la grande Casta dei politici. Come lascia intendere il blog di Abasto:

“…. un sindacato che ha avuto indubbi meriti nella storia italiana ma che è composto ormai da tempo in maggioranza da pensionati, compresi i dipendenti pubblici andati in quiescenza con 16 quando non 12 anni di contributi, seguiti dal pubblico impiego. Qui si tratta di numeri, prima ancora che di scelte politiche. Le quali peraltro sono tutte, ostinatamente, a discapito dei più giovani, di cui questi sindacati sono il nemico dichiarato. Altro che Concertone del 1° maggio: avessi 20 anni, all’apparire della Triade Epifani, Bonanni, Angeletti, in Piazza San Giovanni li avrei sommersi di improperi come nemmeno gli autonomi con Lama alla Sapienza nel’77. Per le pensioni, per quel che fanno e per il cast scadente e marchettaro, peraltro.”

Posted in alitalia, blog, casta, forestali, governo, sprechi | Leave a Comment »

DDL anti-sprechi varato oggi

Posted by Fabio su luglio 13, 2007

Il ministro Santagata è riuscito un’oretta fa a far approvare dal Consiglio dei Ministri un ddl per ridurre i costi della politica. Qui l’articolo su Corriere.it e qui quello su Repubblica.it e qui il video della conferenza stampa

Questi i principi cardine:

1) La razionalizzazione della pubblica amministrazione “con la previsione di una delega per il riordino e l’accorpamento di enti, organismi e strutture pubbliche, nonché il taglio automatico di enti inutili non riordinati entro una determinata data”;

2) la riforma della rappresentanza politica a livello locale per razionalizzarne i costi;

3) trasparenza e riduzione dei costi delle società in mano pubblica con relativa riduzione dei membri degli organi di tutte le società controllate dall’amministrazione pubblica non quotate in mercati regolamentati e di meccanismi di selezione pubblica per tutte le assunzioni;

4) promozione dell’etica pubblica, e cioè trasparenza degli stipendi dei vertici amministrativi.

Non so se sia un buon inizio o, al contrario, la montagna che partorisce il topolino. Infatti se il tutto passasse in Parlamento così com’è (il che è poco credibile…) il risparmio sarebbe di 500 milioni all’anno, 10% dei costi calcolati da Stella&Rizzo ne La Casta.

Posted in casta, costi, governo, politica, sprechi | 3 Comments »

Costi della politica

Posted by Fabio su luglio 12, 2007

Riporto una summa di alcuni dei costi (sprechi) più eclatanti della Casta, tratti dal libero di Stella&Rizzo e raccolti nel blog di dalila8512:

  • la spesa per il Quirinale è di 217 milioni di euro, per la Corona britannica 56,8.
  • Il Quirinale ha 1.072 dipendenti, il Bundestag 160.
  • Lo stipendio di Bush è di 22mila euro, Prodi 18mila, Zapatero 7mila.
  • Nel 1968 la Camera costava 140milioni di euro, nel 2007 un mliardo (in valori attualizzati).
  • Nel 1948 un parlamentare guadagnava 1.964euro, nel 2006 15.706 (in valori attualizzati)

Posted in casta, governo, politica, sprechi | Leave a Comment »

Il padre di tutti gli sprechi

Posted by Fabio su luglio 11, 2007

Max Bruschi è un consigliere provinciale (Milano) che ha lasciato un accorato commento ad un mio post. Eccolo:

“Dunque, io sono un cosiddetto “privilegiato”. Un Consigliere provinciale che guadagna la bellezza di 1706 euro al mese per 12 mensilità e che, stando all’opposizione e volendola fare seriamente, non ha il tempo per fare alto. Scelta mia, ma che venga dipinto come il sultano del Brunei, non mi va giù. Detto questo (visto che sul desktop ho la frase di Ernesto Nathan, “Non c’è trippa per i gatti”), parte del mio impegno è dedicato ai veri sprechi. Che non sono i “costi dei politici” e neppure, a conti fatti, le consulenze. Ma sono (faccio solo un esempio) siti internet che sul mercato costano 2.000 euro e alla pubblica amministrazione 20.000. Tutto con firma dirigenziale, vidimata da “controlli interni” talmente controllosi da non controllare un fico secco.”

Non credo che nè io nè tantomeno Stella&Rizzo sostengano che tutti ma proprio tutti siano dei sultani del Brunei. E credo che Max Bruschi abbia ragione quando dice che gli sprechi della “Cosa Pubblica” siano enormi e vadano combattuti. Onore (e buona fortuna) a lui.

Credo anche, però, che tali sprechi siano solo un’altra faccia della stessa medaglia. Un modo cioè per acquisire clientela-potere-danaro. Il padre di tutti gli sprechi è proprio il sistema politico che, per prosperare, ha bisogno di sedie. Anche laddove non siano strettamente necessaria e ancorché ciascuna di esse costi poco.

Vorrei quindi chiedere a Max Bruschi, che mi sembra persona sincera e onesta, se, per esempio, ritiene così strettamente necessaria per i cittadini l’Istituzione “Provincia”, a prescindere dal suo ruolo di consigliere nella medesima, naturalmente…

Posted in casta, italia, politica, provincia, società | 6 Comments »

V-Day by Beppe Grillo

Posted by Fabio su luglio 11, 2007

Beppe Grillo si dà un po’ da fare e organizza il “Vaffanculo-Day” contro la casta dei politicanti di questo paese che ci ammorba, secondo Grillo, dal 1943.

Io mi sono iscritto (se ne sono iscritti ad oggi 63.530) ma non so se parteciperò. Non vorrei che fosse l’ennesima occasione per dare ai centri sociali l’opportunità spaccare qualche finestrino e bruciare qualche cassonetto. Ma forse sono io troppo scettico….

Comunque ecco l’annuncio di Grillo e il link per iscriversi:

L’8 settembre sarà il giorno del Vaffanculo day, o V-Day. Una via di mezzo tra il D-Day dello sbarco in Normandia e V come Vendetta. Si terrà sabato otto settembre nelle piazze d’Italia, per ricordare che dal 1943 non è cambiato niente. Ieri il re in fuga e la Nazione allo sbando, oggi politici blindati nei palazzi immersi in problemi “culturali”. Il V-Day sarà un giorno di informazione e di partecipazione popolare.
Iscriviti al Vaffanculo Day

Posted in blog, casta, governo, italia, politica | Leave a Comment »

I Gattopardi della Casta

Posted by Fabio su luglio 6, 2007

Dal blog di Massimo Mantellini :

“Leggo su Repubblica di oggi che la situazione dei portaborse in nero di Camera e Senato esplosa dopo una inchiesta de Le Iene (e che aveva fatto emettere a Marini e Bertinotti alte grida di ferma condanna e subitanea riparazione) e’ infine giunta a conclusione. Visto che solo un centinaio dei 600 evasori parlamentari ha inteso sanare la posizione dei propri assistenti si e’ deciso di cambiare le norme estendendo la possibilita’ di concedere il lasciapassare a “tirocinanti”, “pensionati a collaborazione gratuita” e dipendenti di enti e associazioni”. Quindi tutto resta in pratica come prima e i parlamentari potrenno continuare a pagare in nero 4 lire ai propri portaborse ufficialmente reclutati a titolo gratuito. Attendiamo il silenzio al riguardo di Bertinotti e Marini.”

Posted in blog, casta, governo, italia, politica | Leave a Comment »