L'Italia si desta?

Just another WordPress.com weblog

Archive for the ‘sprechi’ Category

La Casta non fa comodo solo ai politici

Posted by Fabio su luglio 19, 2007

L’amarezza che esprimevo nel mio primo post non fa che essere corroborata giorno per giorno. E’ l’amarezza che nasce dalla continua constatazione che il sistema perverso della Casta dei politici in realtà si appoggia sul binomio potere-consenso: chi acquisisce potere lo mantiene elargendo benefici ad alcune classi di cittadini, i quali poi votano il politico che li ha proditoriamente benificati. A discapito della stra-grande maggioranza degli altri italiani.

Alcuni esempi pizzicati qua e là dai blog:

Motorizzazione e meccanici: la burocrazia e l’inneficienza degli impiegati statali innescano vantaggi per i meccanici i quali, solo in questo caso, non azzannano lo stato che li riempie di tasse

Casta siciliana e forestali: il segretario regionale Rappa di Rifondazione Comunista si scaglia giustamente contro i politici locali e nazionali che si riempiono di priveligi e chiosa: “in realta’, non c’e’ una reale volonta’ di tagliare i costi del Parlamento ne’ consenso diffuso sulla riforma elettorale. Quindi, chiediamo ai deputati di smetterla di perdere tempo in sterili e poco onorevoli riunioni in commissione e di dedicarsi, piuttosto, alle vere priorita’ dell’isola, a cominciare dalle risposte da dare ai forestali che oggi hanno manifestato a Palermo”.  Ma porco Giuda!!!!!! Cos’hanno da protestare i forestali in sicilia che sono in numero di 1 ogni 12 ettari contro 1 ogni 7000 ettari in Friuli e 1 ogni 4253 in Abruzzo?!?!

Alitalia e Sindacati: a chi ha sempre fatto comodo non-gestire la crisi Alitalia (leggi non-venderla)? Ai politici da una parte, naturalmente, che potevano così come minimo piazzare serie infinite di trombati e ai sindacati dall’altra che con la scusa di difendere i posti di lavoro conservavano il proprio potere. E i cittadini? Pagano una fortuna per andare da Milano a Roma e tra poco rimarranno senza una compagnia di bandiera. E i dipendenti dell’Alitalia tutti a casa. Bene, bravi tutti.

Sindacati e pensioni: in generale i sindacati non rappresentano più veramente nessuno, men che meno i giovani. Rappresentano loro stessi (politici trombati o dipendenti pubblici baby pensionati) e i loro mandanti, la grande Casta dei politici. Come lascia intendere il blog di Abasto:

“…. un sindacato che ha avuto indubbi meriti nella storia italiana ma che è composto ormai da tempo in maggioranza da pensionati, compresi i dipendenti pubblici andati in quiescenza con 16 quando non 12 anni di contributi, seguiti dal pubblico impiego. Qui si tratta di numeri, prima ancora che di scelte politiche. Le quali peraltro sono tutte, ostinatamente, a discapito dei più giovani, di cui questi sindacati sono il nemico dichiarato. Altro che Concertone del 1° maggio: avessi 20 anni, all’apparire della Triade Epifani, Bonanni, Angeletti, in Piazza San Giovanni li avrei sommersi di improperi come nemmeno gli autonomi con Lama alla Sapienza nel’77. Per le pensioni, per quel che fanno e per il cast scadente e marchettaro, peraltro.”

Posted in alitalia, blog, casta, forestali, governo, sprechi | Leave a Comment »

DDL anti-sprechi varato oggi

Posted by Fabio su luglio 13, 2007

Il ministro Santagata è riuscito un’oretta fa a far approvare dal Consiglio dei Ministri un ddl per ridurre i costi della politica. Qui l’articolo su Corriere.it e qui quello su Repubblica.it e qui il video della conferenza stampa

Questi i principi cardine:

1) La razionalizzazione della pubblica amministrazione “con la previsione di una delega per il riordino e l’accorpamento di enti, organismi e strutture pubbliche, nonché il taglio automatico di enti inutili non riordinati entro una determinata data”;

2) la riforma della rappresentanza politica a livello locale per razionalizzarne i costi;

3) trasparenza e riduzione dei costi delle società in mano pubblica con relativa riduzione dei membri degli organi di tutte le società controllate dall’amministrazione pubblica non quotate in mercati regolamentati e di meccanismi di selezione pubblica per tutte le assunzioni;

4) promozione dell’etica pubblica, e cioè trasparenza degli stipendi dei vertici amministrativi.

Non so se sia un buon inizio o, al contrario, la montagna che partorisce il topolino. Infatti se il tutto passasse in Parlamento così com’è (il che è poco credibile…) il risparmio sarebbe di 500 milioni all’anno, 10% dei costi calcolati da Stella&Rizzo ne La Casta.

Posted in casta, costi, governo, politica, sprechi | 3 Comments »

Costi della politica

Posted by Fabio su luglio 12, 2007

Riporto una summa di alcuni dei costi (sprechi) più eclatanti della Casta, tratti dal libero di Stella&Rizzo e raccolti nel blog di dalila8512:

  • la spesa per il Quirinale è di 217 milioni di euro, per la Corona britannica 56,8.
  • Il Quirinale ha 1.072 dipendenti, il Bundestag 160.
  • Lo stipendio di Bush è di 22mila euro, Prodi 18mila, Zapatero 7mila.
  • Nel 1968 la Camera costava 140milioni di euro, nel 2007 un mliardo (in valori attualizzati).
  • Nel 1948 un parlamentare guadagnava 1.964euro, nel 2006 15.706 (in valori attualizzati)

Posted in casta, governo, politica, sprechi | Leave a Comment »